Mog 231

Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (di seguito “Modello”) dell’Aeroporto Civile “V. Florio” di Trapani – Birgi persegue l’obiettivo di assicurare un sistema di controllo interno idoneo a prevenire la commissioni di atti e condotte illecite da parte dei propri amministratori, dipendenti, collaboratori e partner, garantendo correttezza e trasparenza nella conduzione degli affari e delle attività aziendali, a tutela della posizione ed immagine della Società, delle aspettative dei soci e del lavoro dei dipendenti.

Il Modello, adottato, in prima emissione, nel 2014 e interessato nel 2016 da mere modifiche formali, è stato interamente revisionato nel corso del 2020 al fine di adeguarlo ai reati presupposto introdotti dal legislatore negli ultimi anni, per quanto applicabili alla società.
Esso tiene conto anche delle modifiche apportate dal Decreto di attuazione della Direttiva PIF,  pubblicata in Gazzetta Ufficiale in data 14 luglio 2020 approvato dal Consiglio dei Ministri in data 6 luglio 2020 (D.l.gs n.75 del 2020). Infatti, il D.l.gs 75 del 2020, relativo alla lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell’Unione mediante il diritto penale (c.d. Direttiva PIF), comporta importanti modifiche nell’ambito della responsabilità amministrativa degli enti ex D. Lgs. n. 231/2001, estendendo il catalogo di reati presupposto e inasprendo il quadro sanzionatorio ivi previsto.

In particolare, si osserva innanzitutto che vengono introdotte nuove fattispecie di reato rilevanti ai fini del D. Lgs. n. 231/2001, quali:

– il delitto di frode nelle pubbliche forniture ex art. 356 c.p.;
– il delitto di frode ai danni del Fondo Europeo Agricolo Di Garanzia e del Fondo Europeo Agricolo
per lo Sviluppo Rurale ex art. 2 L. 898/1986;
– il delitto di peculato (ad eccezione del peculato d’uso) ex art. 314, c. 1, c.p. ed il delitto di peculato
mediante profitto dell’errore altrui ex art. 316 c.p.;
– il reato di abuso d’ufficio ex art. 323 c.p.;
– inserimento di nuovi reati tributari, in aggiunta a quelli inseriti nel precedente aggiornamento dei
reati presupposto;
– inserimento dei reati di contrabbando di cui al D.P.R. n. 43/1973.

Il Modello si compone di una Parte Generale e di una Parte Speciale. Parte integrante del Modello è
anche il Codice Etico e, in coerenza con la Determinazione ANAC n. 8 del 17 Giugno 2015, completa e fa
parte integrale del modello il Piano Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e per la
Trasparenza.
Il compito di vigilare sul funzionamento e sull’osservanza del Modello è demandato all’Organismo di
Vigilanza (ODV) di Airgest, il quale è dotato di autonomi poteri di iniziativa e controllo. Tutti i destinatari del Modello sono tenuti a segnalare tempestivamente all’Organismo di Vigilanza eventuali violazioni del Modello stesso ed altre sì sono tenuti ad informare l’Organismo circa eventuali atti ufficiali a loro carico.
Le segnalazioni di eventuali violazioni al Modello ex D.Lgs. 231/01 e/o ogni altra informazione attinente
all’attuazione dello stesso, dovranno pervenire all’Organismo di Vigilanza, in forma scritta, ai seguenti
recapiti:

Airgest S.p.A. – Organismo di Vigilanza
c/o Aeroporto Civile “V. Florio” di Trapani – Birgi, s.n.c.
91020 – C.da Birgi – Trapani (TP)
E-mail: odv@airgest.it

L’Organismo di Vigilanza garantisce assoluta riservatezza alle segnalazioni e a tutte le parti coinvolte, fatti salvi gli obblighi di legge e la tutela dei diritti della Società o delle persone accusate erroneamente e/o in mala fede. Tutte le comunicazioni saranno prese in carico ed esaminate dall’Organismo di Vigilanza al fine di promuovere, quando fondate, le necessarie azioni di adeguamento.

In aggiunta alle violazioni di cui sopra, strettamente attinenti al MOG-231 della Società, è possibile
segnalare condotte sospette relative a possibili illeciti, frodi, pericoli o altri seri rischi che possano
minacciare clienti, dipendenti, stakeholders, il pubblico in generale o la reputazione della società. A tal
proposito, Airgest al fine di agevolare tali segnalazioni mantenendole del tutto riservate ha creato il
seguente indirizzo mail, autonomo ed esterno, a ciò appositamente dedicato:
whisteblowing.airgest@gmail.com.

Per scaricare e visualizzare la copia digitale del MOG 231 cliccare qui (versione pdf)

L’Airgest S.P.A. si pone l’obiettivo primario di assumere, ad ogni livello ed in ogni circostanza, comportamenti improntati ad una scrupolosa osservanza dei principi di legalità, serietà, correttezza nei rapporti e, non ultima, moralità. Pertanto è indispensabile che ciascuno operi, nell’ ambito della funzione aziendale assegnatagli, con massima trasparenza, privilegiando nel contempo il miglioramento dei rapporti che quotidianamente si assumono verso l’interno (nei confronti dei colleghi) e l’esterno (nei confronti dei fornitori, dei clienti, dell’utenza) dell’azienda.

Con questo intento il Consiglio di Amministrazione ha predisposto il “Codice Etico”, che contiene l’ insieme delle norme comportamentali da osservare e far osservare al fine di mantenere e sviluppare in Azienda solidi principi morali.

Per scaricare e visualizzare la copia digitale cliccare qui (versione pdf).

Data di creazione: 25/03/2021
Data di ultima modifica: 04/05/2021

Documenti allegati
Documenti allegati
MOG 231 Airgest 04/05/2021 (1822.64 KB)
Codice Etico 04/05/2021 (804.67 KB)
Patto di Integrità 04/05/2021 (64.38 KB)
Protocollo di Legalità 04/05/2021 (61.25 KB)
Torna all'inizio del contenuto